LA FISICA DEGLI ANNIVERSARI - Fondazione Università Magna Graecia

archivio notizie - Fondazione Università Magna Graecia

LA FISICA DEGLI ANNIVERSARI

 
LA FISICA DEGLI ANNIVERSARI

Articolo a cura della redazione del Liceo Scientifico “Siciliani”

 

Il 14 marzo è un giorno speciale per gli amanti della matematica e delle scienze. Infatti, oltre ad essere la data di nascita di  Albert Einstein, è stato scelto anche per celebrare la giornata internazionale della matematica, il πday , facendo coincidere la data con le prime tre cifre del numero più famoso al mondo (3,14 ndr ).Questa ricorrenza si festeggia annualmente in ogni dove e anche Catanzaro, nel suo piccolo, non poteva mancare all’appello. Sono ormai otto anni, infatti, che il Liceo Scientifico Luigi Siciliani organizza in questa giornata delle conferenze che uniscono la matematica con i vari ambiti del sapere come l’architettura, la geografia o la storia. “Quest’anno”- spiega Nicola Chiriano docente di matematica e fisica nel liceo-“l’accostamento del πday con la fisica era d’obbligo, nel 2016 infatti ricorrono il centocinquantesimo anno delle equazioni di Maxwell e il centenario della teoria della relatività generale, per celebrare questi anniversari abbiamo intenzione di far intervenire il professor Mauro Paternostro dell’Università di Belfast e l’ex alunna Elisa De Giorgio ricercatrice presso l’UNICAL.”  “Maxwell”-ci spiega ancora il professore- “nel 1886 riuscì ad unificare due branche della fisica che erano rimaste indipendenti l’una dall’altra: l’elettricità e il magnetismo, dimostrando matematicamente come fossero due aspetti dello stesso fenomeno: la propagazione delle onde elettromagnetiche. Einstein invece capì come la concezione dello spazio e del tempo assoluti fosse erronea, rivoluzionando la concezione newtoniana dell’universo, dimostrando come queste due dimensioni fossero in realtà legate tra di loro a formare lo spazio-tempo.” Queste scoperte scientifiche hanno permesso un notevole balzo in avanti della tecnologia, infatti senza la teoria della relatività e le equazioni dell’elettromagnetismo, non esisterebbero  i telefoni cellulari, i viaggi nello spazio, il GPS,  la radio, la televisione e molte altre applicazioni pratiche fondamentali nella vita moderna. Senza i calcoli di Einstein,  Neil Armstrong  non sarebbe mai atterrato sulla luna, senza il lavoro di Maxwell, Guglielmo Marconi non avrebbe mai sviluppato la telegrafia senza fili. La fisica permea completamente la vita di tutti i giorni, anche il nostro pensiero è influenzato da essa, senza le idee di questi due grandi fisici il mondo come lo conosciamo non esisterebbe, non ci resta che ringraziarli  e ricordare le loro idee.


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (312 valutazioni)