GRAN GALA’ DELLA RICERCA 2014: - Fondazione Università Magna Graecia

archivio notizie - Fondazione Università Magna Graecia

GRAN GALA’ DELLA RICERCA 2014:

 
GRAN GALA’ DELLA RICERCA 2014:

 

Si conferma un grande successo quello del Gran Galà della Ricerca. Seconda edizione per l’iniziativa voluta, ideata ed organizzata dalla Fondazione UMG, presieduta da Arturo Pujia, per mettere in luce la tante attività di ricerca dell’Università Magna Graecia e per far conoscere al territorio le idee ed i progetti dei ricercatori dell’ateneo catanzarese. Sei i premiati di questa edizione. Primo classificato Daniele Torella, seguito al secondo posto da Maria Salsone ed al terzo da Jolanda Sabatino. Quarto classificato Olimpio Galasso. Al quinto posto Giosuè Costa ed al sesto Claudia Pileggi. Sul palco a premiare i vincitori il Presidente della Camera di Commercio,Paolo Abramo, il vicepresidente di Confindustria Catanzaro, Alessandro Caruso, ed Antonia Abramo, presidente area tecnologie informatiche di Confindustria Catanzaro. Per il secondo anno Camera di Commercio e Confindustria hanno sposato questa iniziativa interamente dedicata alla ricerca mettendo a disposizione i premi per i primi quattro classificati. I premi per il quinto ed il sesto posto sono stati invece offerti da sponsor privati. Ad introdurre la manifestazione, svoltasi nell’Auditorium Casalinuovo,  il presidente della Fondazione UMG, Arturo Pujia, che ha  evidenziato l’importanza della ricerca intesa come passione,futuro, progresso, sviluppo, occupazione ed opportunità per il nostro territorio ricco di cervelli ed idee e ricordando le diverse attività messe in campo dalla Fondazione UMG a supporto delle attività didattiche e formative dell’ateneo e a sostegno degli studenti. La parola è poi passata all’Assessore alla cultura, alla ricerca ed all’istruzione della Regione Calabria, Mario Caligiuri, il quale ha sottolineato come “con 54 milioni di euro in quattro anni per finanziare 5.851 percorsi di alta formazione, tra dottorati assegni di ricerca ed altro” la Regione Calabria si ponga all’avanguardia negli investimenti sul capitale umano”. L’Assessore ha spiegato che “i 297 mila giovani che frequentano le scuole e i 59 mila che studiano nelle nostre quattro università rappresentano il settore numericamente più rilevante delle politiche pubbliche e contemporaneamente costituiscono l’investimento più importante per la Calabria”. Caligiuri ha poi ricordato le diverse iniziative sulla ricerca sviluppate in questi anni:  dall’individuazione degli 8 poli di innovazione nei settori strategici dello sviluppo alla costituzione di “CalabriaInnova”, dalla creazione della Rete della ricerca ai bandi per fare crescere innovazione nelle imprese, start up di laureati i e spin-off nelle università. “Bisogna vedere da dove siamo partiti, dove siamo arrivati e dove stiamo andando” ha detto Caligiuri, ricordando che nei prossimi due anni i finanziamenti regionali e nazionali nella ricerca daranno la possibilità di occupazione ad oltre 1.000 giovani laureati che possono rappresentare una fondamentale chiave per lo sviluppo economico e sociale di tutta la regione. A seguire l’intervento del Magnifico Rettore dell’Università Magna Graecia, Aldo Quattrone, che ha sottolineato la qualità della ricerca dell’ateneo catanzarese. L’UMG vanta la seconda posizione su scala nazionale per qualità nel settore della ricerca scientifica e biomedica e conta il numero più elevato di scienziati su tutto il territorio meridionale. Numeri e dati che cristallizzano il grande lavoro dei ricercatori e dei professionisti del giovane ateneo della Magna Graecia in forte crescita ed espansione.L’Università di Catanzaro, inoltre- ha aggiunto Quattrone- avvierà il progetto per lo start up di nuove imprese per stimolare i giovani a sviluppare le idee innovative. Durante il Gran Galà della Ricerca è intervenuto anche il Sindaco di Catanzaro Sergio Abramo il quale ha ribadito la volontà di perseguire l’idea di Catanzaro come città della ricerca e della sanità e ha ringraziato il Rettore Quattrone per la sinergia e la costanza nel portare avanti questo progetto. Durante la serata spazio anche ai migliori laureati della Scuola di Medicina e Chirurgia, del Dipartimento di Scienze giuridiche, storiche, economiche e sociali e del Corso di Laurea in Sociologia. Conferiti il Premio Ais e le borse di studio finanziate dall’AVIS. Nel corso della manifestazione si è esibito il il duo acustico “Gli Sterica”.

 


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (63 valutazioni)